Home Album of the week PROWESS – Blacktop Therapy

PROWESS – Blacktop Therapy

Ci sono voluti un paio d’anni d’attesa ( l’ep d’esordio è infatti datato 2018 ) ma finalmente posso parlarvi del disco d’esordio degli americani Prowess da Charlotte, North Carolina.

Nati sulle ceneri di un’altra ottima band come i 21th Century Goliath, il quintetto guidato dal chitarrista Scott Roby è composto ora dal cantante/chitarrista Dalton Bowes, dal chitarrista Curly Staples, da Kenny Mange al basso e Brandon Chinn alla batteria. L’album è stato prodotto da Tuk Smith, ex Biters e attuale leader dei Tuk Smith & The Restless Hearts, band che quest’estate avrà il compito di aprire il mega tour che si terrà negli States con Motley Crue, Def Leppard, Poison e Joan Jett. L’album si compone di 9 tracce per un totale di 30 minuti circa, con pezzi brevi ma intensi, che non fanno altro che confermare la bontà di quanto ascoltato nell’ep d’esordio sopra citato. La title track apre l’album in grande stile, un rock’n’roll vizioso tra Zodiac Mindwarp e lo sleaze dei tempi belli, seguito da “Lookin’ for a Bullet”, rock’n’roll con un certo mood stoner ( potete vedere il video sotto ) o comunque di matrice seventies. Stesse coordinate anche per l’ottima “Eye of the Hunter”, mentre “Every Right” rimarca l’influenza degli immancabili AC/DC. Come nel precedente ep non mancano comunque i momenti in cui anche l’estrazione geografica dei nostri viene fuori, “Heart’s Desire” e “Welcome Home” infatti profumano di southern rock lontano un miglio, cosa questa che ritroviamo anche in “Tombstone Blue”, il brano probabilmente più ricercato a livello melodico e tra i momenti migliori del disco. Mancano all’appello “Bring Your Love”, trascinante rock’n’roll che farà sfracelli dal vivo e la conclusiva “All Downhill”, il pezzo più tirato del disco che si avvale di un coretto di presa immediata. Se vi piace il rock’n’roll sanguigno, senza tanti fronzoli e suonato con passione questo “Blacktop Therapy” non può mancare nella vostra collezione.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here