Home Notizie Esercitazione di protezione civile lungo il Serio

Esercitazione di protezione civile lungo il Serio

Il Serio a Ponte Nossa alla fine di ottobre dell'anno scorso

Nel fine settimana è in programma un’esercitazione di protezione civile lungo l’asta del fiume Serio. Coinvolgerà tutti i gruppi bergamaschi, da Valbondione a Mozzanica. Un modo per testare la capacità d’intervento in caso di emergenza, ma anche per un miglior coordinamento tra le varie realtà coinvolte. E lo scenario, causa le condizioni meteo di questi giorni, sarà alquanto realistico.

Tutto è cominciato nell’autunno del 2018. «Va detto anzitutto che le associazioni dei volontari di Protezione civile hanno l’obbligo di fare almeno un’esercitazione all’anno per mantenere l’operatività. È tra le condizioni richieste per restare iscritti all’albo regionale – spiega Vincenzo Ciceri, referente operativo comunale di Albino -. L’anno scorso, a fine ottobre, sul nostro territorio abbiamo avuto l’emergenza per la piena del Serio. Da lì è nata l’idea di organizzare un’esercitazione, anche per allestire un coordinamento lungo l’asta del fiume».

Il Serio ad Albino nell’ottobre 2018 (Foto dalla pagina Facebook Volontari Protezione Civile G.E.V.S)

L’esercitazione vedrà coinvolto ogni gruppo a livello locale, ma avrà come denominatore comune il Serio. «Testeremo un sistema di comunicazioni che ci permetta di sapere cosa sta avvenendo a monte, così da poter prendere decisioni a valle – prosegue Ciceri -. Utilizzeremo i social network e applicazioni che permettono di trasformare gli smartphone in una specie di walkie talkie. Ma, simulando problemi alla rete internet, effettueremo anche collegamenti radio».

La regia delle operazioni sarà del Comitato di coordinamento del volontariato insieme al Settore Protezione civile della Provincia di Bergamo. «Ad Albino – aggiunge Ciceri – partiremo già questa sera (venerdì 8 novembre) con una preallerta in seguito a uno scenario di rischio con codice arancione. Domani alle 7 inizieranno le operazioni. Verrà attivata l’unità di crisi locale, monteremo le tende nell’area del piazzale Asl per allestire il campo base e il centro operativo comunale. Controlleremo i livelli del Serio e simuleremo scenari di emergenza di tipo idrogeologico (allagamenti e caduta di alberi). Resteremo a dormire e faremo anche attivazioni notturne. L’esercitazione si concluderà domenica mattina».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here