Home Notizie I controlli continuano, anche con il drone

I controlli continuano, anche con il drone

Dalle ore 15 alle 18 di oggi, mercoledì 22 aprile 2020, i Carabinieri della Compagnia di Clusone, con l’ausilio di un drone e di un pilota messo a disposizione dalla Società EGIDAS di Ponte San Pietro, insieme al supporto del personale della Protezione Civile, hanno effettuato controlli in diverse aree nel territorio di Fiorano al Serio, Cene, Casnigo e Ponte Nossa.

L’attività nasce con l’obiettivo di offrire un ulteriore supporto ai Carabinieri per monitorare zone del territorio non facilmente accessibili per conformazione geografica al fine di evidenziare condotte contrarie alle norme sugli spostamenti previsto dal DPCM ed eventuali situazioni di rischio o di illegalità.

Il Comandante della Compagnia di Clusone, il Capitano Daniele Falcucci, che coordinava le operazioni attraverso un monitor che replicava le immagini riprese dal drone, comunicava ai militari dislocati in abiti civili nelle vicinanze la posizione specifica di soggetti da controllare.

Le attività di monitoraggio hanno avuto inizio nell’area della “Baia del Re” monitorando con il drone un’area di 8 km di diametro sia lungo il fiume Serio tra Casnigo e Cene che nelle aree boschive limitrofe. Al termine del sorvolo dell’area il dispositivo si è spostato nel Comune di Cene, nei pressi del parco inserito tra il fiume Serio ed il Cimitero Comunale. Successivamente l’attività è proseguita verso Casnigo, lungo tutto il lungo fiume fino al Ponte del Costone ed in ultimo nella zona di Ponte Nossa è stata sorvolata tutta la zona fluviale che costeggia l’area commerciale e il centro sportivo.

I sorvoli effettuati hanno consentito l’identificazione di una decina di persone che all’atto del controllo risultavano in regola e alle quali sono stati fatti i complimenti per loro il rispetto delle norme e con un sorriso celato dietro alle mascherine è stato ricordato che i Carabinieri, sia in servizio di pattuglia che nelle Caserme sono a disposizione del cittadino, per qualunque esigenza emergenziale o no.

I cittadini con i quali i carabinieri hanno parlato alla fine hanno ringraziato i militari perché in questo periodo di incertezze si sentono comunque tutelati dalla presenza costante sul territorio dell’Arma dei Carabinieri.

Nonostante i lusinghieri risultati odierni, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo non abbassano la guardia e proseguiranno queste attività di controllo nei prossimi giorni in tutta la provincia.

3 COMMENTI

  1. Ma che ” bravi”! Al posto di dare la caccia a ladri e spacciatori, danno la caccia ai vecchi che si fanno una passeggiata…

  2. Continua l’azione degli sceriffi! Al limite del paradossale, un accanimento irragionevole!!
    Lo ripeto, se nel futuro prossimo mettessero in campo la medesima determinazione, impegno, costanza e perseveranza nei confronti dei VERI criminali, sicuramente l’Italia diventerebbe il paese più sicuro al mondo!!!

  3. Grazie governo, reclusi in casa e mazziati se usciamo a prendere un pò d’aria. Nel frattempo e nel silenzio generale scarcerano e mandano a casa mafiosi al 41bis: grande coerenza, non c’è che dire.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here