Home Notizie Valbondione, come funzionano i parcheggi a pagamento

Valbondione, come funzionano i parcheggi a pagamento

Il centro sportivo di Valbondione

A partire da sabato 8 agosto 2020, nel territorio del Comune di Valbondione sarà attivo il metodo di pagamento del parcheggio “gratta&sosta”. Resterà in vigore fino al 31 ottobre 2020. Dopo l’annuncio di settimana scorsa, l’Amministrazione comunale fa sapere come funzionerà il sistema.

Di seguito il regolamento:

Ogni parcheggio comunale sarà contrassegnato da disco orario o da ticket “gratta&sosta”. Si individuano parcheggi a pagamento, identificati con appositi cartelli, tutte le aree adibite a parcheggio di proprietà comunale o nella disponibilità del Comune stesso ad eccezione dei parcheggi con sosta gratuita regolata da disco orario, identificati dagli appositi cartelli, di seguito individuati:

  • Bondione: parcheggio presso: ufficio postale, farmacia, piazza Martiri della Libertà, incrocio Via Beltrame Alta e Via T.Pacati all’altezza del civico n° 2 di via Beltrame, Palazzetto dello Sport, banca in Via Mes;
  • Fiumenero: parcheggio adiacente: l’inizio del sentiero per il rifugio Baroni, ponte “Asini”, Parco Giochi;
  • Lizzola: parcheggio in Via San Bernardino, sopra il Parco Giochi;

TICKET A PAGAMENTO

Il ticket “gratta&sosta”:

– ha un costo di 5€ giornalieri.

– è valido su tutte le aree adibite a parcheggio di proprietà comunale o nella disponibilità del comune stesso esclusi parcheggi con disco orario;

– vale per una sosta a pagamento senza custodia;

– deve essere completato con la targa e vanno grattati anno, mese e giorno di utilizzo;

– è valido per tutta la giornata indicata sullo stesso;

– è da esporre a vista all’interno del veicolo, nella parte anteriore dello stesso;

ACQUISTO PASS GRATTA&SOSTA

I pass “gratta&sosta” sono acquistabili presso:

I ticket sono acquistabili anche in anticipo e per più giorni, visto che la data va “grattata” al momento. Possono, quindi, essere acquistati preventivamente e “grattati” solo in caso di bisogno. Per le soste di più giorni sono previsti dei forfait ritirabili solo presso l’ufficio turistico di Valbondione:

FORFAIT GIORNALIERI da ritirare esclusivamente presso l’Ufficio turistico:

  • 3 giorni = 10€, anziché 15€
  • 7 giorni = 20€, anziché 35€
  • 15 giorni = 30€, anziché 75€
  • 21 giorni = 40€, anziché 105€
  • 30 giorni = 50€, anziché 150€

PASS GRATUITI

Sono utilizzabili nei parcheggi a pagamento del territorio di Valbondione e danno diritto ad una sosta gratuita. Nei parcheggi a disco orario non vale il pass gratuito, bensì va esposto il disco.

  • RESIDENTI: ogni residente ha diritto ad un pass gratuito annuale per ogni mezzo di sua proprietà.
  • PROPRIETARI DI SECONDE CASE: ogni seconda casa ha diritto a due pass gratuiti per ogni immobile, il proprietario può passare a ritirare i pass presso l’Ufficio turistico.
  • AFFITTUARI: il proprietario di casa deve richiedere al massimo due pass gratuiti per ogni immobile affittato. Sul pass verrà indicato il proprietario di casa, l’affittuario, la targa dell’affittuario e il periodo dell’affitto (che sarà il periodo di validità del pass).
  • DIPENDENTI di strutture e/o servizi del Comune di Valbondione: il datore di lavoro comunicherà all’ufficio turistico nomi e targhe dei dipendenti per ottenere i pass gratuiti. Sul pass verrà indicato il nome del dipendente, la targa del mezzo e la struttura o il servizio di cui è dipendente.
  • ALBERGHI, OSTELLI, B&B, RIFUGI: i clienti dovranno pagare con ticket “gratta&sosta” il loro soggiorno su parcheggio comunale. È previsto un forfait per le soste di più giorni (dettagli e prezzi sopra).

Il cliente o la struttura possono richiedere il pass via email (info@turismovalbondione.it) indicando nome e cognome del cliente, targa, periodo e struttura dove hanno effettuato la prenotazione. Il pass viene rilasciato alla struttura o al privato presso l’Ufficio Turistico di Valbondione.

  • CAMPEGGIO DI VALBONDIONE: i campeggiatori annuali o stagionali del Campeggio di Valbondione hanno diritto a due pass gratuiti per ogni bungalow o casetta. Potranno ritirarli presso l’Ufficio turistico di Valbondione con carta d’identità e targa dell’auto. I campeggiatori “mordi e fuggi” dovranno rispettare le regole dei ticket a pagamento “gratta&sosta” o acquistare il pass forfait settimanale.
  • MEZZI DI LAVORO: il conducente dei mezzi di lavoro (in qualità di residente) ha diritto al pass gratuito per il mezzo. Sul pass verrà indicato il nome del conducente, la ditta di cui è dipendente e la scadenza del pass.

RITIRO DEI PASS

I pass possono essere ritirati presso l’ufficio turistico nei seguenti orari:

Martedì 14-18

Mercoledì 8-12 / 14-18

Giovedì 8-12

Venerdì 8-12 / 14-18

Sabato 8-12.30 / 14.30-18

Domenica 8-12.30 / 14.30-18

26 COMMENTI

  1. Bene, sembra che l’amministrazione abbia pensato a tutto e tutti. Allora non ci resta che pagare…..Anche se penso che andrò altrove….. Grazie Saluti.

    • Concordo pienamente.. Di posti ce ne sono tanti.. Nn c:è bisogno di pagare 5 euro.. Spero davvero che tanta gente non vada più a valbondione..

  2. ALBERGHI, OSTELLI, B&B, RIFUGI: ottimo, un weekend in Valbondione mi costerà solo 10€ in più, oltre al prezzo dell’albergo ecc. Sto già prenotando in Val di Scalve… Saluti nè.

    • Peccato che l’amministrazione o chi per essa abbia installato un parchimetro dove è possibile pagare solo con moneta! Come se tutti si muovessero con la considerevole cifra in moneta sonante! Oltretutto è una tariffa piena pagabile con banconota! Lascio a voi ogni considerazione…

  3. Oltre a tutte le altre considerazioni, una domanda agli amministratori di Valbondione, ma non ritenete che gli Italiani siano già oberati di tasse, balzelli, tributi ecc. ecc. ora ci si mettono anche i comuni ad escogitare forme e sistemi per spennare ulteriormente i già super vessati Italiani?

    • Chiaro, l’ordinanza recita: “L’intenzione dell’Amministrazione Comunale, per ragioni principalmente di
      ordine del traffico di qualsiasi mezzo a motore sul territorio comunale , è quella
      di istituire la sosta a pagamento su tutte le aree adibite a parcheggio di
      proprietà comunale o nella disponibilità del Comune;”

  4. Certo che la gente andrà altrove e fa bene…poi di lamentano perché nn c è turismo…come il cartellino per funghi solo la zona di gromo fanno pagare…come se fossero loro che li coltivano per di più nominale neanche famigliare……che vergogna nn ho parole

  5. Il messaggio per chiunque voglia entrare nel “Principato di Valbondione” è chiaro: Non siete graditi, la Principessa non vi vuole. Andate altrove a parcheggiare le vostre auto e moto che poi i commercianti si lamentano (ah si?) del calo di fatturato per colpa di voi turisti che togliete posto ai clienti ,andate altrove chiamare elicotteri perché siete “escursionisti” sprovveduti, andate altrove produrre i vostri rifiuti che poi costa portare via i cassonetti strapieni dei vostri scarti, andate altrove e basta!

    • @Duca: ovviamente il mio commento era ironico, ma la capisco come capisco chi la pensa come lei.
      Per colpa di pochi….Ci rimettono molti: peccato!

  6. Avevo capito Stefano, la satira é il mio pane, ci camperei.
    E sull’aministrazione comunale Bondionese, parecchio ci si potrebbe scrivere parecchio… E qui mi fermo.

  7. Nessun comune della valle è arrivato a tanto. Niente soldi dalle cascate, allora parcheggi a pagamento per tutti, tutti i giorni dal 8 agosto. Grande idea! Spero riempiano di macchine appena fuori dalla strada, lì non è parcheggio e niente pagamento. Sono 20 anni che frequento la zona e veramente sono rimasto senza parole… verrò il meno possibile e se ci vengo cercherò cmq di evitare di parcheggiare sui parcheggi comunali.

  8. È davvero un peccato che, anziché incentivare il turismo nella nostra valle, si cerchi proprio di fare l’esatto contrario.
    Trovo assurdo soprattutto i parcheggi a pagamento di fronte al parco giochi…..
    Quest’anno , vista la crisi del settore turistico, non era proprio il caso di applicare questa manovra volta solo ad incassare soldi…….
    Molta gente giustamente si recherà presso altre località turistiche più accoglienti e dalle vedute più larghe.

  9. E no! Sig. Andrea… Anche al di fuori dei parcheggi, sulla strada o altrove da fiume nero a Lizzola se si lascia la macchina in sosta. A meno che ci sia il cartello del disco orario, si paga!
    E questa la dice lunga sulla regolamentazione del traffico ,che sicuramente porta disagio agli abitanti .
    D ora in poi il disagio dei Valbondione si passa in secondo piano… Voi turisti PAGATE che noi amministratori vi diamo il permesso di rompere i cosiddetti ai residenti!

  10. Cambiate destinazione!
    5€ sono un furto!
    È forse solo Valbondione che si trova in quella situazione? Non credo.
    Non sarebbero bastati 2€ (max 3€) come la stragrande maggioranza delle altre località turistiche bergamasche ?
    Ma sì, facciamo cifra tonda!
    Inoltre nelle altre località che attuano questo balzello, ti consentono il transito su strade che devono essere mantenute in modo efficiente. Qui no. Qui paghi 5 € solo per poter lasciare la macchina sul territorio. È la maggior parte si deve accontentare di lasciarla a bordo strada e non in un parcheggio degno di questo nome.
    Lasciate perdere Valbondione: ci sono un infinitá di altre località degne di essere visitate!

  11. Quando sono arrivato a Valbondione e mi sono visto chiedere 5 euro,ho ringraziato e girato la macchina.Grande amministrazione comunale.Andate altrove

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here