Home Notizie Maltempo d’inizio ottobre, a Valbondione 700 mila euro di danni

Maltempo d’inizio ottobre, a Valbondione 700 mila euro di danni

Un'immagine dei danni causati dal maltempo

Sono passate due settimane dal forte maltempo del 3 ottobre, con il suo carico di danni e disagi in alta Val Seriana. A Valbondione, sulla provinciale 49 nella località Dossi, si continua a viaggiare a senso unico alternato. Del resto, per il ritorno alla normalità, sin da subito erano stati preventivati tempi lunghi. I primi interventi, però, sono già partiti.

Come spiega la sindaca di Valbondione Romina Riccardi, «la Provincia di Bergamo è già intervenuta con la ditta incaricata. Sono state inoltre effettuate le opere di ripristino da parte di Uniacque e della società del gas». L’ingente quantità di acqua finita sulla provinciale, infatti, non aveva danneggiato solo la strada, ma anche reti e tubazioni.

«A giorni – prosegue Riccardi – dovrebbero iniziare i lavori per il ripristino del manto stradale e la sistemazione della Valle della Foga. Le opere prevedono anzitutto la demolizione della casetta situata a margine della strada. Nella valle, per circa 30 metri, verranno costruite della spalle che serviranno a contenere meglio l’acqua. Nell’alveo, invece, saranno realizzate delle briglie per favorire il deflusso».

La prima cittadina di Valbondione sottolinea che durante i lavori la zona verrà monitorata, «perché a monte, sotto il salto della valle della Foga, l’importante portata d’acqua del 3 ottobre ha trascinato del grossi sassi che dovranno essere spostati o messi in sicurezza».

I danni del maltempo a Valbondione

Nel frattempo, a Valbondione è stato possibile effettuare una più esatta stima dei danni. «Il dissesto di inizio ottobre non solo ha colpito il patrimonio pubblico, ma anche aree e attività di privati – aggiunge Romina Riccardi -. Ho chiesto loro una relazione con la stima dei danni. Le stime sono state inserite della scheda Rasda (Raccolta schede danni, ndr) inviata alla Regione insieme alle altre valutazioni eseguite sul resto del territorio. Siamo arrivati a una cifra di oltre 700 mila euro».

1 COMMENTO

  1. Valle della Foga, proprio vero che i nostri vecchi nella toponomastica erano dei saggi imbattibili. Bisognerebbe far memoria di certi nomi dati, e rifletterci sopra ogni tanto.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here