Home Album of the week FIVE FINGER DEATH PUNCH – And Justice For None

FIVE FINGER DEATH PUNCH – And Justice For None

Il settimo disco della band americana ha avuto un percorso difficile, pieno di ostacoli e ad un certo punto quasi insormontabile, se è vero che questo nuovo album è stato completato alla fine del 2016 ma solo ora vede la luce. L’uscita pochi mesi fa della raccolta “A Decade of Destruction” aveva di fatto preannunciato il ritorno del quintetto di Las Vegas che da pochi giorni è tornato sul mercato con “And Justice For None”.

Amati, odiati, chiacchierati, ma con un indice di popolarità sempre crescente, i nostri hanno realizzato un disco che di fatto è la summa di quanto Ivan Moody e compagnia abbiano realizzato finora, e che ormai è diventato il loro vero e proprio marchio di fabbrica. Basterebbe il singolo “Sham Pain” per descrivere il tutto, un pezzo bombastico, pompato e allo stesso tempo orecchiabile, un perfetto grimaldello per uscire dalla prigione mediatica che ha rinchiuso la band negli ultimi tempi. “Fake”strizza l’occhio ai White Zombie più cattivi, mentre “Top of the World” ha un ritornello di quelli che ti stampano in testa dopo il primo ascolto. “Blue on Black” è costruita su un giro di chitarra acustica che non può non ricordare i canadesi Nickelback, mentre nella ballata “I Refuse” i nostri vanno a toccare territori cari agli Stone Sour, qui l’assonanza tra Moody e Corey Taylor è davvero sorprendente, gran bella canzone con tanto di assolo in acustico. Altro potenziale singolo è “When the Seasons Change”, un pezzo in cui la maturazione del quintetto di Vegas è sotto gli occhi ( e le orecchie ) di tutti. “Fire in the Hole” e “Rock Bottom” sono altre due cannonate sospese tra hard’n’heavy, mentre “Stuck in My Ways” ritorna su sentieri più melodici, in quella alternanza che ormai è tipica dei dischi della band. Menzione finale per la cover degli Offspring “Gone Away”, una bella versione che conferma il giudizio decisamente positivo di questo “An Justice For None”, che come sempre capita al quintetto avrà il potere di dividere critica e fan, ma che di fatto ci consegna i Five Finger Death Punch in un buonissimo momento di forma, solo il tempo ci dirà sei i problemi siano definitivamente superati o meno, per il momento ci godiamo questo nuovo capitolo.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here