Home Notizie Gazzaniga investe sulla sicurezza: nuove telecamere in paese

Gazzaniga investe sulla sicurezza: nuove telecamere in paese

L’Amministrazione comunale di Gazzaniga continua a investire sulla sicurezza. L’impianto di videosorveglianza è stato potenziato con nuove telecamere. A fine estate, inoltre, l’Associazione carabinieri della Media Valle Seriana inizierà un servizio di perlustrazione nelle ore serali.

«Questo è il terzo lotto dell’impianto di videosorveglianza – afferma il sindaco Mattia Merelli -. Ogni due anni cerchiamo di integrare e spostare telecamere per migliorare la sicurezza. Con questo ultimo intervento siamo andati a coprire le frazioni. Nella piazza di Rova è stata installata una nuova telecamera di contesto. A Orezzo, invece, ne abbiamo messe due. In questo caso si tratta di un cancello elettronico, quindi telecamere non solo di contesto, ma anche di lettura targhe».

Proprio gli occhi elettronici accesi a Orezzo permetteranno di avere sotto controllo i movimenti dei veicoli. «Abbiamo praticamente chiuso il paese – sottolinea il sindaco -. Significa che i cancelli sono su tutte le entrate e le uscite del paese. In caso di necessità, riusciamo a capire chi è entrato ed è uscito in qualsiasi ora del giorno». Il primo cittadino specifica che «non è un “grande fratello”, nessuno sta continuamente a controllare. C’è un sistema che registra, tiene i dati per il tempo necessario, nel caso potessero servire».

Altre telecamere arriveranno poi al parco di via Mazzini, in via Dante e in via Cesare Battisti. L’impianto di videosorveglianza avrà così più di venti occhi elettronici. «La sicurezza è importante», sottolinea Merelli. E in questa direzione va anche l’intesa raggiunta dall’Amministrazione comunale con l’Associazione carabinieri in congedo della Media Valle Seriana.

«Con loro abbiamo da poco firmato una convenzione – prosegue il sindaco -. Da settembre verranno sul territorio di Gazzaniga per svolgere un servizio di perlustrazione nelle ore serali. Controlleranno quello che avviene in paese e, in caso di problemi, contatteranno i carabinieri di servizio». Un’attività, questa, che l’Associazione della Media Valle ha già avviato in altri comuni della zona

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here