Home Notizie Albino, contributi alle famiglie per i bambini che nasceranno dal 2020

Albino, contributi alle famiglie per i bambini che nasceranno dal 2020

Albino
Albino, l'ingresso del municipio

Consiglio comunale, ieri sera (venerdì 15 novembre), ad Albino. Durante la seduta, su proposta del vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Daniele Esposito, è stato approvato il regolamento per la concessione di contributi economici ai bambini nati da genitori albinesi.

«Il regolamento – spiega Esposito – istituisce per la prima volta ad Albino una misura di sostegno economico comunale diretta ai genitori che avranno almeno un figlio a partire dal 2020. L’intenzione dell’amministrazione, che sarà formalizzata con una successiva delibera di Giunta, è quella di dare un contributo di 500 euro al momento della nascita, 200 euro dopo il primo anno di vita e ulteriori 200 euro dopo il secondo anno di vita, prevedendo altresì un incremento qualora il figlio sia successivo al primo».

Per motivi legati alle risorse disponibili, sono stati introdotti alcuni criteri selettivi, che nel corso degli anni e in base all’andamento della misura, potranno essere modificati. In particolare i requisiti sono: almeno uno dei genitori con età inferiore ai 35 anni; almeno uno dei genitori residente ad Albino da almeno due anni consecutivi; almeno uno dei genitori in possesso della cittadinanza italiana o di un paese dell’Unione europea oppure cittadino extracomunitario in posssesso di permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo o apolide in possesso di analogo permesso oppure cittadino di paesi terzi familiare di cittadino italiano o comunitario titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. I componenti del nucleo familiare, inoltre, non devono trovarsi in situazione di insolvenza nei confronti del Comune di Albino. Infine, bisogna avere un Isee minorenni inferiore a 25 mila euro. 

«Un ulteriore elemento che valorizza la nuova misura – sottolinea il vicesindaco – è che il contributo dovrà essere utilizzato all’interno degli esercizi commerciali e professionali di Albino, favorendo così anche il commercio locale». 

Il regolamento è stato approvato quasi all’unanimità. Hanno votato a favore i gruppi della Lega e di Civicamente Albino per la maggioranza, oltre a quelli di minoranza “Albino Progetto Civico” e “Ambiente Beni comuni”. Astenuto, invece, Manuel Piccinini, unico consigliere del gruppo di maggioranza “Siamo Albino”. Un voto di astensione, ha detto Piccinini, «non perché contrari, ma perché avremmo preferito che queste risorse venissero stanziate per un anno e distribuite attraverso l’espletamento di un bando sperimentale con criteri premiali legati alla residenzialità, togliendo la soglia di Isee, garantendo a tutti un contributo minimo e un contributo massimo».

In qualità di assessore ai Servizi sociali – conclude Daniele Esposito – non posso che essere soddisfatto per l’approvazione da parte del Consiglio comunale, avvenuta anche con il voto favorevole delle minoranze. Questa misura si aggiunge ora ad altre già attive a livello comunale che hanno come obiettivo quello di sostenere economicamente gli albinesi che decidono di dare alla luce una vita».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here